Rio Elba Chiesa di San Giacomo

Chiesa di San Giacomo e Quirico Rio Elba

Rio Elba la chiesa di San Giacomo eretta durante il dominio pisano sull’isola e successivamente fortificata con solidi bastioni, denuncia nell’impianto a tre navate la sua origine medievale, seppure oggi appaia modificata da restauri e rimaneggiamenti settecenteschi. Tra le opere conservate all’interno, la tela seicentesca raffigurante le “Nozze mistiche di Santa Caterina”, attribuita a Giovanni da San Giovanni, lapidi marmoree di illustri personaggi piombinesi ed una ricca dotazione di argenterie sacre.

CENNI STORICI DELLA CHIESA PREPOSITURALE DEI S. GlACOMO apostolo e S. QUIRICO di RIO NELL’ELBA

In manoscritti ritrovati, si legge che questa chiesa è di origine ab-immemorabile (a memoria d’uomo, essere sempre stato tale, è stato sempre così). Nel sec. XI, si trova menzione della chiesa di S. Jacopo, come esistente ove è attualmente situata, quantunque vi fossero ancora i quattro baluardi dell’antica fortezza.

Il Patronato della chiesa, dalla Dominazione della Repubblica Marinara di Pisa, passò nel I398, ai Principi APPIANI, Signori di Piombino e dell’Isola d’Elba; durante il regno di Giacomo IV Appiani, ebbe il suo maggiore ingrandimento e quasi totale ricostruzione nel sito e porzione della fortezza. (dallo statuto di RIO, rubrica XVII).

Traslazione delle reliquie di S. Quirico, dalla chiesa di GRASSERA

Dietro l’Altare maggiore della Chiesa di Rio Elba una lapide ricorda la traslazione delle reliquie di S. Quirico, dalla chiesa del IV sec. di GRASSERA, che fu distrutta nel 1534 dalle orde del famoso corsaro KAIREDDIN BARBAROSSA così la chiesa di RIO assunse il titolo dei SS/mi GIACOMO Ap. e QUIRICO M.re. Qui predicò nel 1773 San Paolo della Croce. Alle pareti lapidi e stemmi scultorei ricordano importanti personaggi e i vari Governatori Generali, qui sepolti,, rappresentanti all’Elba, il Principe di Piombino.

NAPOLEONE BONAPARTE Il secondo giorno (5 maggio 1814) del suo arrivo all’Elba, volendo visitare le miniere di Ferro, passò a cavallo per la strada del Volterrajo e, con il suo seguito arrivò a RIO, dove fu ricevuto con gran festa dal Clero e tutto il popolo; Gli furono offerte dal Maire G.Gualandi le chiavi del Castello, ed entrò in questa chiesa in cui fu cantato in suo onore un solenne “TE DEUM”.

Matrice della chiesa dell’antica “FERRAJA” e diritto spirituale su quella di S.STEFANO alle TRANE

La chiesa di Rio Elba fino all’anno 1558 era matrice della chiesa dell’antica “FERRAJA” (Portoferraio) ed ebbe il diritto spirituale fino all’anno 1692 sulla chiesina di S. STEFANO alle TRANE, eretta dai Pisani (XII sec.) La chiesa di Rio Castello (come un tempo nomavasi il paese) circondata dai quattro bastioni a difesa, collegati fra loro da un cammin di ronda, chiudeva il borgo medievale, quasi a protezione. Con delibera del 4 Aprile 1880, fu demolito il Baluardo di S. Giacomo alla destra della chiesa e ridotto a terrazza, come quello alla sinistra, per dare un aspetto più arioso al Sagrato. Nel trascorrere dei secoli questo sacro edificio subì spesso restauri e rifacimenti, il campanile crollò alla fine del 1800, fu rifatto come è attualmente, nella prima decade di questo secolo.

Opere pregevoli all’interno della Chiesa di Rio Elba sono:

1° Il dipinto raffigurante le “Nozze Mistiche di S. Caterina d’ALESSANDRIA” di Giovanni da S. Giovanni Valdarno.

2° La statua lignea della “Madonna del Pianto” di autore ignoto.


Stree View

Piazza del Popolo e Chiesa Fortezza San Giacomo


Come raggiungere Chiesa di San Giacomo Apostolo (Rio Elba)

La chiesa dei Santi Giacomo e Quirico si trova nella parte superiore dell’antica Piazza di Fuori a Rio Elba


Posizione Chiesa di San Giacomo Apostolo (Rio Elba)