Elba Eventi

Rally Elba Storico 2021

XXXIII Rallye Elba Storico  Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2021

Il Rally Elba Storico è una delle gare di rally più titolata in Toscana e tra le più blasonate nel panorama continentale delle corse su strada. La competizione si svolgerà dal 23 al 25 Settembre 2021 nei vari comuni dell’Elba.

XXXII Rallye Elba Storico Trofeo LOCMAN Italy
XXXIII Rallye Elba Storico Trofeo LOCMAN Italy

XXXIII Rallye Elba Storico Trofeo LOCMAN Italy

F.I.A. European Historic Rally Championship

Campionato Italiano Auto Storiche 17/19 Settembre 2020

Per maggiori dettagli: www.rallyelbastorico.net

Campionato Italiano Rally Auto Storiche

Elba Festa Gastronomica a Procchio

L’Associazione Elba Pro Loco Procchio, organizza per sabato 4 settembre una “Festa Gastronomica con piatti tipici elbani”

L’evento si svolgerà al Giardino di Procchio, a partire dalla ore 20,00.

Elba Anfiteatro Parco Attrezzato di Procchio

Musica dal vivo del TRIO DELLE MERAVIGLIE

Iniziative socio sanitarie nell’Elba napoleonica


Rassegna “Echi Napoleonici” a Marciana Marina : l’8 agosto Isabella Zolfino presenta il libro “Iniziative socio sanitarie nell’Elba napoleonica”

Continua la rassegna culturale “Echi napoleonici a Marciana Marina”, nell’ambito delle manifestazioni dell’Estate Marinese 2021 organizzate dal Comune e dalla Pro Loco di Marciana Marina.

Domenica 8 agosto, alle ore 21,45, presso la nuova sede della Pro Loco in Piazzale Bernotti (zona la Torre, accanto alla spiaggia della Fenicia) l’autrice Isabella Zolfino, introdotta da Patrizia Lupi, giornalista e Presidente della Pro Loco, presenterà il libro “Iniziative socio sanitarie nell’ Elba napoleonica”, edito da Persephone Edizioni

La storia

Molti sono convinti che l’Elba abbia avuto il suo impulso alla modernità e al progresso grazie al lavoro che dall’Imperatore avrebbe svolto qui durante i dieci mesi del suo esilio. È vero solo in parte. I Francesi sono stati all’Elba per quasi 15 anni e durante tutto quel tempo Napoleone, grazie al lavoro di funzionari governativi coerenti e responsabili, ha messo in pratica fin da subito il suo indiscutibile genio cercando di concretizzare nell’Isola le idee progressiste e innovative di quel fortunato momento storico. L’Elba è diventata così un laboratorio, una fucina dove sono state sperimentate, prima che altrove, non solo le ultime scoperte scientifiche e tecnologiche di quel momento straordinario ma anche forme innovative di amministrazione e miglioramenti socio-sanitari, innovazioni che avrebbe poi esportato nel resto d’Europa. Una sperimentazione terminata, purtroppo, il 1815 ma sufficiente a dare all’Elba, la possibilità di diventare, fin dal 1802, un luogo molto emancipato.

L’AUTRICE

Microbiologa innamorata dell’Elba dove vive stabilmente ormai da moltissimi anni, Isabella Zolfino ha abbandonato la carriera scientifica per dedicarsi agli studi storici con particolare riferimento al breve periodo del quindicennio francese elbano.

Collaboratrice della rivista “Lo Scoglio” Elba ieri, oggi, domani, è stata autrice anche di numerosi articoli pubblicati su Officinae, trimestrale internazionale di attualità e cultura esoterica e sul Corriere Elbano, La Voce storica della tua isola.

Ha collaborato con la Rivista Italiana di Studi Napoleonici a cura del Centro Nazionale di Studi Napoleonici e di Storia dell’Elba per il volume numero 1-2/2011 anno XLIV nuova serie.

Ha pubblicato “La Massoneria all’Isola d’Elba dal 1803 al 1805 – La loggia francese Les Amis de l’Honneur Français rivissuta attraverso i suoi verbali” nel 2011 e “Quinze Ans i quindici anni dell’Elba francese, la rivoluzione tradita” nel 2017 entrambi i volumi editi da L’Arco e la Corte Bari.

l’evento si svolgerà all’aperto con ingresso gratuito.

Ricordi e aneddoti dell’Isola d’Elba

Serata napoleonica a Marciana Marina, Venerdì 6 agosto alle ore 21. 45 Gianfranco Vanagolli presenta il libro di André Pons: Ricordi e aneddoti dell’Isola d’Elba

Continua la rassegna culturale “Echi napoleonici a Marciana Marina”, nell’ambito delle manifestazioni dell’Estate Marinese 2021 organizzate dal Comune e dalla Pro Loco di Marciana Marina.

Venerdì 6 agosto, alle ore 21,45, presso la nuova sede della Pro Loco in Piazzale Bernotti (sotto la Torre, accanto alla spiaggia della Fenicia) Gianfranco Vanagolli, con la partecipazione di Patrizia Lupi, Presidente della Pro Loco e di Leonardo Preziosi, Presidente di Italia Nostra Arcipelago Toscano, presenterà il volume di André Pons Souvenirs et anecdotes de l’Ile d’Elbe. 

Uscito a Parigi nel 1897, esso ha visto la sua prima edizione italiana nel 2014, a cura di Gianfranco Vanagolli, per i tipi della Casa Editrice Le Opere e i Giorni di Roma, e la seconda, in questo 2021 grazie all’impegno di Italia Nostra Arcipelago Toscano, con la Vittoria Iguazu Editora di Livorno. 

Ricordi ponsiani rappresentano il racconto più esaustivo e articolato dei dieci mesi dell’isola stato indipendente e dell’intensa attività del suo sovrano, al centro di una piccola corte composta da Madame Mère, dalla sorella Paolina, dai generali Bertrand, Drouot e Cambronne, nonché da uno stuolo di dignitari, tutti impegnati a perpetuare se non i fasti, almeno il decoro delle regge parigine. Si ricorderà, del resto, che il grande còrso conservava qui il titolo di imperatore, di cui invece sarà privato a S. Elena. 

L’autore del lavoro fu, all’Elba, amministratore delle miniere di ferro, ovvero della più importante risorsa economica locale. In tale veste frequentò non episodicamente il sovrano, di cui diffidò prima di diventarne un leale collaboratore e di seguirlo in Francia per i Cento giorni, durante i quali fu prefetto del dipartimento del Rodano. 

l’evento si svolgerà all’aperto con ingresso gratuito.


Concluso all’Elba il 9° S&S Swan Rendez-Vous

Josian vince la classifica Overall e quella della classe Toremar, Vanessa è la prima della classe Moby

Elba tre giorni di regate, a dir poco “eleganti”, al Circolo della Vela Marciana Marina dove si è concluso con successo il 9° S&S Swan Rendez-vous, la manifestazione che si svolge ogni due anni e che è riservata ai mitici “cigni” del mare finlandesi progettati dallo studio americano Sparkman & Stephens. Per la quinta volta (2009, 2011, 2013 e 2015) una flotta di queste elegantissime imbarcazioni si è data appuntamento sul campo di regata elbano per dare vita a una serie di regate che possono essere definite “amichevoli, cioè dove la competitività non è all’estremo e gli equipaggi sono spesso formati da intere nuclei familiari (dai nonni ai più piccoli nipoti) e che perciò devono seguire anche regole speciali per mantenere le sfide in mare non particolarmente esasperate (vietato “alleggerire” le barche asportando parti dell’arredamento interno, la cuscineria o attrezzature varie).
“Certamente si è trattato di quello di maggiore successo – ha commentato Matteo Salamon, fondatore della S&S Swan Association (che proprio in questa occasione festeggia il ventesimo anniversario) – mai organizzato. Grazie al prezioso supporto del CVMM e di Nautor’s Swan siamo riusciti a raggruppare ben 22 S&S Swan provenienti da mezza Europa: per la prima volta nella storia tutti ormeggiati insieme senza alcuna interruzione lungo la banchina del circolo!”).
La flotta composta da equipaggi provenienti da Italia, Belgio, Francia, Germania, Olanda e Svizzera è stata suddivisa in due classi: Toremar fino a 44 piedi e Moby oltre i 44 piedi di lunghezza. Nicola Sironi, Chief Measurer ORC, si è occupato dei controlli di stazza.

L’atmosfera di una grande famiglia, quella dei membri della S&S Swan Association, si è respirata sulla banchina principale del CVMM fin dal giorno di apertura della manifestazione: nel rispetto delle norme sanitarie, e dei protocolli stabiliti dalla Federazione Italiana Vela, la giornata dedicata al perfezionamento delle iscrizioni ha avuto il suo clou nel tardo pomeriggio in banchina quando tutti gli armatori hanno ricevuto in omaggio un elegantissimo gilet Sease personalizzato e consegnato da Vanni Galgani in rappresentanza di Nautor’s Swan che ha dichiarato: ”Per Nautor gli Swan Sparkman & Stephens non sono oggetti da museo, da custodire a futura memoria, ma rappresentano l’ispirazione, il punto di riferimento per lo sviluppo di ogni nuovo modello. Non esiste alcun progetto recente di Swan Yachts che non abbia un legame diretto col proprio specifico Heritage, di cui gli S&S rappresentano la radice più profonda”.
Tutti poi hanno concluso la giornata con un brindisi all’inizio dell’evento dando vita a una sorta di “festa-non festa” vera e propria nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale visto che ogni team è rimasto a bordo della rispettiva imbarcazione.

Poi tre giorni di gare sul campo di regata compreso fra Marciana Marina e lo Scoglietto di Portoferraio con venti mediamente leggeri dai quadranti nord (grecale girato poi a maestrale che nel caso del giorno d’inizio e di quello di chiusura ha costretto il Comitato di Regata, presieduto dal giudice rosignanese Andrea Bimbi, a ridurre il percorso di qualche miglia). Ciononostante il divertimento non è mancato e tutti i concorrenti sono stati soddisfatti e come sempre in questi casi non c’è mai stata nessuna protesta o contestazione dal punto di vista sportivo.

Alla fine sono state stilate tre classifiche generali: quella Overall che comprendeva tutte e due le classi e quelle relative alle singole classi Toremar e Moby.

La vittoria nella classifica Overall è stata appannaggio della più piccola della flotta Josian, Swan 36 dell’armatore fiorentino Eugenio Alphandery che si aggiudicava il primato anche nella classe minore grazie a due vittorie di manche. Secondo posto Overall per Vanessa, Swan 47 del milanese Matteo Salamon come sempre abilmente timonata dalla moglie Giulia che con i risultati parziali 1-2-1 si aggiudicava la vittoria nella classe Moby.
Al terzo posto, sempre nella classifica Overall, concludeva Mascalzone Latino XXXIII, Swan 38 di Vincenzo Onorato.

Il 9° S&S Rendez-vous si è concluso con la premiazione nella piazza Bonanno, brindisi con vini elbani e fritto misto di pesce per tutti, dove oltre ai premi istituzionali ai migliori classificati sono stati consegnati diversi riconoscimenti speciali.
Il primo della classifica Overall, Josian, si è aggiudicato il prestigioso trofeo Rod&Olin Stephens Royal Thames Yacht Club Trophy e anche il Club Swan Award offerto da Nautor’s Swan; a Vanessa, primo nella classe Moby e’ stato consegnato lo Zeppelin Trophy Most Elegant riservato allo “cigno S&S” più bello ed elegante e offerto da Jonathan Todhunter; Un amour de Swan, Swan 44 dell’armatore romano Giandomenico Iannetti ha ricevuto il premio per Best aintained Swan,. Il giudice per l’assegnazione di entrambi questi riconoscimenti è stato quest’anno il noto velista Lorenzo Loick.

Durante la cerimonia di premiazione sono stati anche sorteggiati i premi offerti dagli sponsor: una passerella di carbonio Carboway, 2 comunicatori satellitari Garmin Inreach, attrezzatura Ronstan Sailing, 1 presa a mare Black Seacock della Blakes&Taylors. Rigoni di Asiago ha consegnato a ogni team partecipante i suoi prodotti in una borsa in tessuto di vela riciclato personalizzata con il logo S&S Swan Association come pure Siit Pharmaceutical ha fornito a tutti i velisti i suoi integratori MGK VIS e Acqua dell’Elba ha consegnato a ogni team set dei suoi prodotti profumati.
Ricco anche il programma degli eventi collaterali poiché in concomitanza con il 9° S&S Swan Rendez-vous il CVMM ha promosso il Villaggio della Vela collaborazione con la Pro Loco Marciana Marina, con il supporto del Comune di Marciana Marina e di Elba Diving e lo sponsor Mecoil, evento in omaggio allo sport e la cultura del mare. Nei giorni della manifestazione velica è stato possibile avvicinarsi agli sport acquatici con lezioni gratuite di vela e di subacquea, assistere alle chiacchierate sul mondo della vela con il giornalista specializzato Giacomo Giulietti presso il caffè Il Tempo e anche sul palco di piazza della Vittoria dove appunto il noto giornalista ha intervistato Matteo Salamon, Giulio Bergamaschi, appassionato e giovane armatore dell’imbarcazioni Hypatia (Swan 47, la più recente acquisizione della S&S Swan Association), Franco “Ciccio” Manzoli, noto navigatore solitario italiano e Guido Cavalazzi velaio noto a livello internazionale per aver progettato le vele delle barche di Coppa America da Azzurra a Luna Rossa (per la cronaca imbarcato su Hypatia). Ospite delle serate al Caffè Il Tempo con Giulietti anche il campione di vela carrarino Tommaso Chieffi che nella mattinata del bye-bye day ha incontrato i ragazzi della Squadra Agonistica del CVMM per uno stage tecnico.

L’appuntamento è ora fissato per il 2023 quando, sempre al CVMM, sarà in programma il 10° S&S Swan Rendez-vous.
“Siamo molto orgogliosi di essere tornati in piena attività dopo questo ultimo anno e mezzo di emergenza sanitaria – ha dichiarato Enzo Daniellli presidente del sodalizio velico marinese – l’occasione è stata più che propizia nell’accoglimento di nuovo sui nostri pontili della prestigiosa flotta S&S Swan. Vista l’ottima riuscita della manifestazione aspettatiamo tutti quanti fra due anni per la 10a edizione”.

La manifestazione si è svolta con il patrocinio del Comune di MM e grazie al supporto di Acqua dell’Elba, Blakes&Taylors, Carboway, Moby/Toremar, Garmin, Nautor’s Swan, Rigoni di Asiago, Ronstan/Andersen, Sease, Siit Pharmaceuticals/MGK VIS, James Robinson Taylor (fotografo ufficiale).



Marciana Marina 9° S&S Swan Rendez-vous

Tutto è pronto al Circolo della Vela Marciana Marina per il 9° S&S Swan Rendez-vous, la manifestazione che si svolge ogni due anni riservata ai mitici “cigni” del mare finlandesi progettati dallo studio americano Sparkman & Stephens. Questa sarà la quinta volta a Marciana Marina dopo le edizioni degli anni 2009, 2011, 2013 e 2015.
Da domani fino a domenica 27 giugno 2021 le banchine del sodalizio velico marinese ospiteranno le 23 imbarcazioni iscritte con i loro equipaggi- provenienti da Italia, Belgio, Francia, Germania, Olanda e Svizzera – per dare vita a una serie di regate lungo le coste dell’isola d’Elba.

Nella giornata di domani 23 giugno si procederà con il perfezionamento delle iscrizioni e verranno distribuiti agli armatori gli omaggi previsti dal CVMM e dagli sponsor e quelli offerti da Nautor’s Swan, i gilet del prestigioso marchio Sease che verranno consegnati dal rappresentante del cantiere finlandese Vanni Galgani).

Nei giorni seguenti dal 24 al 26 giugno, verranno disputate tre regate su percorsi costieri con il primo colpo di cannone previsto per le ore 12.00 di giovedì 23 giugno.. Sabato 26 giugno a fine regata si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori (nel rispetto del protocollo Covid stabilito dalla Federazione Italiana Vela). Domenica 27 i partecipanti ripartiranno dall’isola alla volta dei loro porti di armamento, una sorta di “bye-bye day” e un arrivederci alla prossima edizione nel 2023.
A dirigere le operazioni in mare in qualità di presidente del Comitato di Regata ci sarà il giudice rosignanese Andrea Bimbi.

Come nelle passate edizioni oltre ai premi istituzionali per i migliori di classe (imbarcazioni fino a 44′ piedi, flotta classe Toremar e oltre i 44 piedi di lunghezza, flotta classe Moby) e Overall verranno assegnati anche molti premi speciali.

Il vincitore della classifica ovearall si aggiudicherà il prestigioso trofeo Rod&Olin Stephens Royal Thames Yacht Club Trophy, trofeo challenge in memoria di John Bailey, presentato da Helen Bailey nonché il Club Swan Award offerto da Nautor’s Swan e come sempre verrà assegnato il trofeo Zeppelin Trophy Most Elegant and Best Maintained Swan, trofeo challenge offerto da Jonathan Todhunter. Inoltre i concorrenti riceveranno numerosi prestigiosi premi offerti dagli sponsor: una passerella di carbonio Carboway, 2 comunicatori satellitari Garmin Inreach, attrezzatura Ronstan Sailing, 1 presa a mare Black Seacock della Blakes&Taylors, set di Acqua dell’Elba; Rigoni di Asiago consegnerà a ogni team partecipante i suoi prodotti in una borsa in tessuto di vela riciclato personalizzata con il logo S&S Swan Association come pure Siit Pharmaceutical fornirà a tutti i velisti i suoi integratori MGK VIS.

La manifestazione si svolge con il patrocinio del Comune di MM e grazie al supporto di Acqua dell’Elba, Blakes&Taylors, Carboway, Moby/Toremar, Garmin, Nautor’s Swan, Rigoni di Asiago, Ronstan/Andersen, Sease, Siit Pharmaceuticals/MGK VIS, James Robinson Taylor (fotografo ufficiale).

S&S Swan Rendez-vous 2013

Nella foto di repertorio di JAmes Robinson Taylor la banchina del CVMM in occasione della manifestzione S&S Swan Rendez-vous.


Elenco iscritti 9° S&S SWAN RENDEZ-VOUS

36/007 Josian, Eugenio Alphandery, Italia
37/031 Tikka III, Luca Alessandrelli e Carlo Saitto, Italia
38/013 Ann, Giorgio Setti, Italia
38/017 Mascalzone Latino, Vincenzo Onorato, Italia
41/022 Soeur Anne, Philippe Vidal, Francia
43/047 Kokkola, Vittorio Ghizzoni e figlie, Italia
44/014 Four Winds, Leonardo Servi, Italia
44/025 Blue Ithaca, Camillo Manfredini, Italia
44/047 Solano, César Chuffart, Belgio
44/058 Deneb, Antonio Puntello, Italia
44/066 Un Amour de Swan, Giandomenico Iannetti, Italia
47/002 Hypatia, Giulio e Ariane Bergamaschi, Francia
47/016 Grampus II, Matteo d’Agostino, Italia
47/019 Walidada II, Jonathan Todhunter, Gran Bretagna
47/039 Outrageous, Fabrizio Saveriano, Italia
47/041 Tortuga, Filippo e Alina Masci, Italia
47/056 Black Tie, Massimo Crovetto e figli, Italia
47/059 Rumtrader, Ludovic de Meeûs d’Argenteuil, Belgio
47/069 Vanessa, Matteo e Giulia Salamon, Italia
48/015 Rendezvous, Jose’ Aguinaga, from Spain
65/005 Saida, Benno Schneider e Jürg Schneider, Svizzera
65/007 Alpha Centauri, Matthias ed Edith Maus, Germania
65/039 Mascalzone Latino, Vincenzo Onorato, Italia

Villaggio della Vela – Marciana Marina Elba

Villaggio della Vela, l’evento che omaggia lo sport e la cultura del mare, un evento per tutti, per tutte le età e per per ogni passione. l’evento si svolgerà nei giorni 24-27 giugno organizzato dal Circolo della Vela Marciana Marina in collaborazione con la Pro Loco Marciana Marina e con il supporto del Comune di Marciana Marina e di Elba Diving,

Nei quattro giorni dell’evento velico nelle vie e piazze della cittadina elbana sarà possibile avvicinarsi agli sport acquatici con lezioni gratuite (prenotazione obbligatoria) di vela (presso il CVMM) e di subacquea (presso Elba Diving Center); assistere alle chiacchierate sul mondo della vela con il giornalista specializzato Giacomo Giulietti e il campione Tommaso Chieffi che commenteranno anche le regate in corso sul campo di regata marinese e racconteranno la storia del cantiere finlandese Nautor’s Swan (Caffè il Tempo); ammirare le foto di James Robinson Taylor, scattate in mare durante le prove; assistere alla conferenza sui “Tesori sommersi di di Pianosa” con la guida ambientale Lisa Ardito in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano (palco in piazza della Vittoria); ascoltare la lettura “Sopra e sotto il mare: la Sirenetta e altri racconti”, evento per tutte le età a cura della Compagnia Teatrale i Piccoli Principi (palco in piazza della Vittoria).
Tommaso Chieffi nella giornata di domenica farà uno stage con gli allievi delle scuole di vela del Comitato Circoli Velici Elbano (mattina presso il CVMM) e incontrerà a Portoferraio gli allievi del corso Scuola di Mare (pomeriggio Sala della Gran Guardia).

Il Villaggio della Vela gode del supporto economico dello sponsor Mecoil.

Villaggio della Vela - Marciana Marina Elba 2021

Tutti i dettagli (orari, luoghi) sono visionabili sul sito del Circolo della Vela Marciana Marina:

Elba Pesca Big Game Fishing al CVMM

ELBA/PESCA: GRANDE SUCCESSO DEL BIG GAME FISHING AL CVMM
Grande partecipazione al 9° Campionato italiano Drifting per società
Marciana Marina, 12 maggio 2021 – È stato un grande successo di
partecipazione per Circolo della Vela Marciana Marina che nello scorso fine
settimana ha ospitato un importante evento di Big Game Fishing, il
Campionato Italiano di Drifting per società 2021, organizzato in collaborazione
con la Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee e in particolare
la Sezione FIPSAS Provinciale di Livorno.
Nel mare marinese si sono ritrovate 47 squadre (in rappresentanza di 21
società) provenienti da tutta italia per dare vita alla gara di Drifting una
specialità che prevede la pesca di pesci predadori (questi ultimi dopo la
cattura vengono rilasciati in mare) e con l’utilizzo di natanti in deriva o
all’ancora.
Le condizioni meteo-marine nei due giorni di gara si sono rivelate pressoché
perfette per questo tipo di competizione, anche se il mare formato e il vento
nella giornata di apertura hanno reso particolarmente impegnativa l’azione dei
pescatori. In tutto sono stati catturati oltre 130 esemplari, prevalentemente
tonno rosso fino a 80 kg di peso.
La società che ha ottenuto il miglior punteggio e quindi la vittoria finale è stata
quella del Delta Fishing Club di Padova composta da Loris Novello, Cesare
Bedin e Andrea Schiavon, Leonardo Marini, Andrea Favaro, Massimo Frazzetto.
Il secondo posto della classifica ha visto la società del CVMM, formata da
Armando Pollastrini, Stefano Zagaglioni e Roberto Fiorenzani. Marco Ricci,
Camillo Romano, Mattia Bucchioni e Giovanni Balestrini, Lorenzo Romeo,
Christian Muti.
Il terzo scalino del podio è stato prerogativa della squadra veneta dell’Albarella
Angler’s Club composta da Ader Cappellato, Alberto Trevisan e Sara Valente,
Alessandro Pedrina, Luca Giovannini, Manuele Losi.
La premiazione della gara nazionale, che ha portato a Marciana Marina quasi
duecento ospiti, si è svolta nella mattinata di domenica 9 maggio sulla pedana
della sede del CVMM.


La manifestazione si è disputata con il patrocinio del Comune di Marciana
Marina e con il supporto di Acqua dell’Elba, Elba Bevande, Sporting Club
Marciana Marina, Amici del Mare Marciana Marina, La Bottega del Pescatore,
Ondazzurra Nautica, Lowrance, Ristorante La Vecchia Marina, Top Game Top
Fishing, Italcanna, Lawley Jeans, Hotel Marinella, Experience Relais Il Termine,
Suzuki, Napoleon Tour Operator, Capitan Cinelli, Pratiko Fishing.

Elba Pesca: Il Big Game Fishing apre la stagione CVMM

Campionato italiano di Drifting per società 2021

Il calendario agonistico 2021 del Circolo della Vela Marciana Marina si aprirà dal 6 al 9 maggio prossimi con un importante manifestazione di pesca, il Campionato italiano di Drifting per società 2021, organizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee e in particolare la Sezione FIPSAS Provinciale di Livorno.

Si tratta di una tipologia di pesca compresa nel Big Game Fishing, la pesca che prevede la cattura di pesci predatori sia pelagici che stanziali: il Drifting è una specialità che contempla l’utilizzo di un natante in deriva o all’ancora (la scelta del metodo dipende dalle condizioni meteo-marine) e principalmente si tratta di pesca al tonno con l’uso esclusivo della sardina come esca e pastura.
Si tratta di una specialità “ecologica” in quanto il pesce non viene catturato, ma liberato dopo la misurazione in acqua.

Campionato italiano di Drifting per società 2021
Campionato italiano di Drifting per società 2021

Le squadre partecipanti – hanno già confermato la partecipazione 20 Società con 47 squadre provenienti da tutta Italia, compresi 3 equipaggi elbani – si ritroveranno al CVMM giovedì 6 maggio per le operazioni di accreditamento e il briefing, mentre le gare vere e proprie avranno luogo nei due giorni seguenti il 7 e l’8 maggio con l’inizio rispettivamente della 1a e 2a manche a partire dalle ore 8.00 per continuare fino al tardo pomeriggio. La premiazione avrà luogo a conclusione della 2a manche sabato 8 maggio.
La giornata di domenica 9 maggio verrà utilizzata in caso le condizioni meteo-marine non consentano lo svolgimento di almeno di una delle manche previste dal programma.

La manifestazione si disputerà con il patrocinio del Comune di Marciana Marina e con il supporto di Acqua dell’Elba, Elba Bevande, Sporting Club Marciana Marina, Amici del Mare Marciana Marina, La Bottega del Pescatore, Ondazzurra Nautica, Lowrance, Ristorante La Vecchia Marina, Top Game Top Fishing, Italcanna, Lawley Jeans, Hotel Marinella.

Isola d’Elba Enduro Vintage Trophy 2021 – FIM

Appuntamento dal 20 al 24 ottobre con l’evento internazionale, che torna sull’Isola d’Elba 40 anni dopo il trionfo dei ‘Caschi Rossi’ alla Sei Giorni di Enduro

40 anni dopo il trionfo dei mitici ‘Caschi Rossi’ italiani alla Six Days che nel 1981 si svolse all’Isola d’Elba, la Regolarità mondiale tornerà protagonista nella stessa località. La Federazione Internazionale di Motociclismo (FIM), in collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana (FMI), ha ufficialmente assegnato al Moto Club Isola d’Elba l’organizzazione del FIM Enduro Vintage Trophy che andrà in scena dal 20 al 23 ottobre 2021. Il Gruppo di Lavoro FMI, composto da Franco Gualdi (Coordinatore del Comitato Enduro), Francesco Mazzoleni (Responsabile Regolarità del Comitato Moto d’Epoca) e da Paolo Buratti (Direttore di Gara) sarà a supporto del sodalizio organizzatore, presieduto da Daniele Anichini.

Parco chiuso Revival Six day Enduro Elba 2015
Parco chiuso Revival Six day Enduro Elba 2015

A partire da quest’anno il FIM Enduro Vintage Trophy si svolgerà quindi in un contesto differente rispetto alla Sei Giorni riservata alle moto moderne, anch’essa in programma in Italia (a Rivanazzano tra agosto e settembre). 

All’interno del FIM Enduro Vintage Trophy si disputeranno:

• il Vintage Veterans Trophy Team: competizione a squadre nazionali. Ogni team sarà composto da tre piloti di almeno 50 anni convocati dalle Federazioni di appartenenza.

• il Vintage Silver Vase Club Team: competizione per squadre di club. Ogni team sarà composto da tre piloti di almeno 35 anni.

Quattro le categorie: A (moto costruite fino al 1975, 2 tempi), B (moto costruite fino al 1975, 4 tempi), C (moto costruite fino al 1980), X (moto costruite fino al 1986). Sia nel Vintage Veterans Trophy Team che nel Vintage Silver Vase Club Team, ogni squadra dovrà essere rappresentata in almeno due delle categorie A, B, C.

Findanno mentre si appresta al via della prova di accelerazione Enduro Elba
Parco chiuso Revival Six day Enduro Elba 2015

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Dopo la vittoria della Maglia Azzurra in Portogallo nel 2019, l’appuntamento all’Isola d’Elba sarà certamente imperdibile. Il FIM Enduro Vintage Trophy non si svolgerà nel contesto della Sei Giorni per moto moderne come è stato fino ad oggi, ma sarà un evento a sé stante visto il risalto mediatico e sportivo che merita. Lo scenario dell’Isola d’Elba evoca grandi ricordi a noi appassionati italiani e inoltre garantirà spettacolo e sfide di livello grazie all’organizzazione del Moto Club locale. Ringrazio la Federazione Internazionale di Motociclismo, che ancora una volta ha dimostrato piena fiducia nell’Italia e nella FMI affidando una competizione di primo piano. Ci impegneremo a rispettare tutte le normative sanitarie necessarie per ospitare in tutta sicurezza i numerosi partecipanti attesi”.

Jorge Viegas, Presidente FIM: “L’organizzazione del FIM Enduro Vintage Trophy al di fuori della FIM ISDE consentirà la crescita di questa competizione per motociclette classiche introdotta per la prima volta nel 2016, durante la Sei Giorni in Spagna. La FIM è lieta che la FMI e il Moto Club Isola d’Elba abbiano accettato di organizzare l’edizione 2021, a cui è prevista la partecipazione di un gran numero di piloti appassionati di Enduro e di moto costruite dal 1975 al 1986 e da 50cc a 250cc. Mi auguro che questa competizione, che si preannuncia indimenticabile, trovi il riscontro di media e fan a livello internazionale”.

Foto Archivio: Revival Six day 1981 Isola d’Elba (evento svoltosi nel 2015)