Torre di Marina di Campo

La Torre di Marina di Campo costruita nel XII sec. è attribuibile all’ambito pisano, sovrasta il piccolo porticciolo di Marina di Campo, vigilando sull’intero golfo vista la collocazione. Il manufatto, situato ad un’altezza di circa venticinque metri, presenta una pianta a sezione circolare con una robusta scarpa e le caditoie per la difesa piombata.

Storia della Torre di Marina di Campo

Attorno a questa torre d’avvistamento, iniziarono in tempi relativamente recenti i primi insediamenti, ma soprattutto intorno alla chiesetta di San Gaetano, cappellania dei sudditi del Re di Napoli e dell’anteriore Corona di Spagna. Qui, come altrove, presidiavano i luoghi strategici dell’Elba, in una lunghissima lotta per la supremazia sul Mediterraneo contro i Francesi, i quali, d’altro canto, si alleavano con i pirati barbareschi di fede musulmana, per controbattere lo strapotere della monarchia di Carlo V e di Filippo II.