Pieve di San Lorenzo (Marciana)

La Pieve di San Lorenzo fu edificata intorno al 1150, durante la dominazione pisana. L’edificio è citato nella Rationes decimarum del 1298; nel 1511 ottenne il titolo di abbazia e nell’Agosto 1553 fu incendiato dai Turchi alleati dei Francesi contro gli Asburgo. La planimetria rispecchia perfettamente i precetti del Primo Concilio di Nicea (325), l’abside semicircolare è rivolta ad Est (verso Gerusalemme) in modo che il 21 Giugno (solstizio estivo) il sole nascente illumini l’interno. Una rara particolarità di questa Pieve è la leggera convergenza delle pareti laterali, che serviva a concentrare lo sguardo del visitatore verso l’altare. L’interno della Pieve anticamente affrescato e coperto da capriate di legno, era illuminato da tre strette monòfore e da due aperture a forma di croce collocate sotto il poderoso campanile a vela e sopra il catino absidale.

Chiesa romanica di San Lorenzo

L’edificio ripete la consueta iconografia delle chiese romaniche dell’Elba. Notevoli sono le affinità stilistiche e strutturali con la pieve di San Giovanni in Campo, quali il rivestimento murario, sia all’esterno che internamente, realizzato mediante filaretti di bozze di granito di grandezza decrescente verso l’alto (come nelle altre costruzioni dell’isola, l’intercapedine tra i due rivestimenti è riempita con un conglomerato di ciottoli, frammenti di pietra e calce). Al culmine della facciata la chiesa conserva i resti (due pilastri) di un poderoso campanile a vela che la sormontava.

Priva di copertura, conserva pressoché intatte le forme originarie: ad aula absidata, mantiene sul vertice della facciata i resti di un campanile a vela. Il curato paramento è costituito da filari di conci dalla perfetta levigatura.


Come raggiungere la Pieve

La Pieve di San Lorenzo si trova sul versante occidentale dell’Isola, lungo la strada che collega Marciana Marina a Marciana Alta, circa 3 km prima di arrivare a quest’ultimo riusciamo ad individuare i resti della chiesa alla nostra destra.


Posizione Pieve di San Lorenzo